Piperina, tra miti e verità

Tra le spezie più utilizzate sulle tavole degli italiani c’è il pepe nero. Da sempre amico delle pietanze nostrane, capace di valorizzarle e impreziosirle, il pepe racchiude nei suoi piccoli semi segreti preziosi. Grazie alle sue proprietà, legate prevalentemente alla piperina, infatti, riesce a prevenire l’insorgere di tumori e a favorire il peso forma.

Piperina contro il cancro al seno

La piperina, secondo un recete studio della University of Michigan Cancer Center, riuscirebbe a impedire lo sviluppo di cellule tumorali al seno. La piperina è un alcaloide presente nel pepe nero. Le proprietà protettive deriverebbero dal fitocomplesso del pepe che si avvale anche della presenza di flavonoidi e vitamine antiossidanti capaci di ridurre la formazione di radicali liberi. Anche secondo gli studi pubblicati dall’Asian Pacific Journal of Cancer Prevention, il pepe avrebbe importanti proprietà capaci di provocare la morte delle cellule tumorali. Secondo l’articolo scientifico, ciò accadrebbe anche in tempi rapidi: quasi il 90 per cento delle cellule cancerogene, infatti, sono morte entro 24 ore dall’assunzione.

pepe neroPiperina amica del buonumore

Tra le altre proprietà della piperina, presente nella zona superficiale di tutti i chicchi di pepe nero, c’è anche quella antidepressiva. Una capacità data dall’aumento della neurotrasmissione di dopamina e serotonina. Anche in questo caso le affermazioni possono avvalersi di una prova scientifica, quella data dall’articolo recente pubblicato dal Journal of Food and Chemical Toxicology. Dopamina e serotonina sono sostanze presenti in maniera ridotta nei soggetti affetti da depressione.

Piperina per prolungare l’abbronzatura

Tra le numerose proprietà della piperina c’è quella di prolungare l’abbronzatura. Recenti ricerche, infatti, dimostrano che questo elemento è capaci di aumentare la pigmentazione dell’epidermide umana se esposta ai raggi UVB del sole. Esistono, infatti, numerosi prodotti abbronzanti a base di piperina.

Piperina dalla parte del peso forma

Infine, la piperina è nota ai più come elemento alla base di molti integratori consigliati dai medici per favorire il dimagrimento. Questo alcaloide, infatti, è in grado di contrastare la produzione di cellule adipose e di ridurre in maniera sensibile i grassi nel circolo ematico. La piperina, infatti, ha un’elevata capacità digestiva che favorisce l’aumento di succhi gastrici e pancreatici. Si tratta di una sostanza capace di aggredire il grasso, una alternativa valida e naturale contro alcuni disturbi legati alla presenza di grasso in eccesso, a partire dai soggetti affetti da obesità. Fin dall’antichità, come evidenziano anche gli studi, le proprietà del pepe nero, legate proprio alla presenza della piperina erano note e sfruttate a beneficio della linea. Era soprattutto la medicina orientale a fare ricorso a questo elemento anche per il trattamento di patologie gravi, come colera, diarrea e problemi gastrointestinali.

Piperina, esistono controindicazioni?

Trattandosi di un elemento naturale non sono stati rilevate particolari controindicazioni alla piperina, come si apprende dall’analisi degli studi effettuati e dagli approfondimenti on line, come quelli presenti ad esempio sul portale Almeglio.it, riferimento attendibile per il mondo dell’alimentazione, del benessere e della salute.

Ci sono, però, particolari categorie di persone che dovrebbero evitarne l’assunzione. Le donne in attesa o in allattamento dovrebbero consultare il proprio medico prima di procedere all’assunzione di integratori a base di questo elemento. Non esistono evidenze scientifiche di effetti diretti sul feto o sul neonato ma è preferibile consultare il parere di un esperto.

Anche i soggetti che seguono una terapia farmacologica devono sempre fare riferimento al proprio medico perché questo elemento accelera l’assorbimento dei principi attivi ingeriti e rischia di entrare in conflitto con i medicinali assunti. In caso di allergia al pepe nero, l’assunzione della piperina è vietata. Potrebbe generare reazioni anafilattiche. Per chi soffre di patologie note è consigliabile rivolgersi al proprio medico per verificare la compatibilità delle proprie condizioni con l’assunzione di piperina.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

L'attivazione dei cookie agevola la navigazione sul Web. I cookie sono file creati dai siti web che hai visitato, che memorizzano informazioni, ad esempio la tua lingua preferita o i dati del profilo. Questo sito non fa uso di cookie a fini di profilazione. Sono presenti invece cookie di terze parti per l'integrazione con i social network. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. L'attivazione dei cookie agevola la navigazione sul Web. I cookie sono file creati dai siti web che hai visitato, che memorizzano informazioni, ad esempio la tua lingua preferita o i dati del profilo. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi