Acqua blu solarizzata, per guarire corpo e anima

Guarda al tuo corpo come al compagno della tua vita, non come a un servo. Parlagli come parleresti a un bambino piccolo. Sii amichevole con lui. Lui ama molto l’acqua per poter funzionare meglio. Forse senti fame, ma lui ti sta dicendo che ha sete.

Bere Acqua Blu Solarizzata trasforma i ricordi, i problemi che si ripetono nella mente subconscia (il Bambino), e aiuta il corpo a lasciare andare e ad affidarsi a Dio. Prendi una bottiglia di vetro blu. Riempila d’acqua del rubinetto. Chiudila con un sughero o con del cellophane. Mettila al sole o sotto una lampada a incandescenza per almeno un’ora.

Poi bevi l’acqua, risciacqua il tuo corpo con l’acqua dopo la doccia. Adopera l’acqua blu solarizzata per cucinare, lavare i vestiti, farti il caffè o la cioccolata e per qualsiasi altro uso.

Passi di: Joe Vitale e Ihaleakala Hew Len. “ZERO LIMITS”.

L’acqua, oltre ad essere l’elemento più abbondante del nostro corpo (60-70%) è l’elemento più risonante che esiste in natura, grazie alla sua elevata capacità di accumulare e veicolare informazioni.

La Fisica Quantistica ci dimostra ogni giorno come la nostra intenzione influenzi la realtà, come tutto ciò che pensiamo e diciamo si propaghi come un’onda in ogni nostra cellula e riesca ad influenzare sia noi stessi che la realtà in cui viviamo.

Tutto è Energia, tutto è Vibrazione.

Ogni tipo di pensiero, emozione e sentimento che proviamo va ad influenzare ogni cosa e situazione. Siamo tutti co-creatori della realtà che ci circonda. Siamo tutti collegati tra di noi e di conseguenza siamo connessi con l’intero Universo.

I nostri pensieri però non derivano completamente dal nostro Io Cosciente, ma sono influenzati da credenze e memorie radicate nel nostro Subconscio che ci sono state tramandate dai nostri antenati, a partire dai genitori. Queste memorie ci vengono “donate” senza essere consapevoli della loro esistenza; eppure esse sono talmente forti e ben radicate in noi che ci spingono ad agire in un determinato modo, che può essere nocivo per noi stessi.

Come possiamo quindi liberarci di queste credenze-zavorra per lasciar spazio a nuove opportunità?

Uno dei più noti strumenti di pulizia è l’acqua solarizzata blu, canalizzato dal dottor Ihaleakala Hew Len. Questo tipo di bevanda curativa si ottiene utilizzando un rituale amorevole insieme alla millenaria efficacia della cromoterapia.

Il dottor Hew Len sconsiglia di utilizzare l’acqua commerciale o confezionata nella plastica, che nel percorso per giungere ai negozi ha già inevitabilmente assorbito e registrato molte memorie da parte di una notevole catena di viaggi e passamani e relative menti pensanti perlopiù in modo inconsapevole.

Per ottenere l’acqua solarizzata il processo è davvero semplice:

  • riempire di acqua corrente, presa da una fonte oppure dal rubinetto (dev’essere acqua viva) una bottiglia di vetro blu (vedi immagini)
  • lasciare la bottiglia con l’acqua a riposare per 10-12 ore senza tappo – se avete paura che entri polvere potete posizionare un fazzoletto di carta al posto del tappo
  • esporre la bottiglia alla luce solare per un tempo che può andare dai 15 minuti fino a qualche ora
  • chiudere la bottiglia con un tappo che non deve essere metallico, solo plastica o sughero
  • lasciare la bottiglia lontano da fonti di radiazioni
  • è possibile scrivere sopra la bottiglia con un pennarello indelebile le potenti parole “Grazie” e “Ti Amo”.

Ricordiamoci che l’intenzione è molto importante e aggiunge vibrazioni positive ed amorevoli all’acqua.

Mentre si solarizza possiamo anche far ascoltare alla nostra acqua della musica classica a 432 Hz, come le arie di Bach o Mozart, che trasmetteranno all’acqua vibrazioni di equilibrio ed armonia.

Ihaleakala Hew Len afferma: “Ogni uso è benefico e corretto, per cucinare, annaffiare le piante, sciacquarsi dopo il bagno o la doccia, per dare agli animali, nel radiatore dell’auto, per fare cubetti di ghiaccio, nel ferro da stiro. E’ molto importante berla quando si usa il computer poichè protegge, pulisce, facilita il lavoro.”

Si può anche applicare dei simboli radionici, ovvero forme che catalizzano un certo tipo di vibrazione a favore di una soluzione ottimale e armonica per l’intero organismo.

Cerchiamo di porre sempre piena attenzione ad ogni nostro gesto, pensiero, condivisione e azione, focalizzandoci su quello che stiamo compiendo. Affidiamoci alla connessione naturale della quale siamo essenza e sostanza, non solo mentre stiamo preparando l’acqua solarizzata, ma anche mentre la beviamo cerchiamo essere consapevoli di quello che ci stiamo donando, nell’intenzione di beneficiare il nostro Corpo, la nostra Mente ed il nostro Spirito.

Restiamo focalizzati sull’intenzione di guarire e pulire ogni nostra cellula da pensieri, memorie e credenze depotenzianti, ricordando sempre che ognuno di noi è una parte preziosa ed indispensabile, dell’intero Universo.

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. Giovanni ha detto:

    Solarizzare l’acqua anche se il cielo e’ opacizzato da venefiche griglie chimiche, poiche’ le “frequenze geniali” emanate dal sole (che e’ il cuore ardente del nostro corpo planetario) in ogni caso oltrepassano il filtro sintetico…porre attenzione costante alle proprie tensioni intime per infondere una maggiore dignita’ ai propri atti…in definitiva ogni istante e’ parte di una rinnovata liturgia domestica i cui “insignificanti” esiti indubitabilmente riecheggiano nel cosmo…questo e’ ottimo e non vi sarebbe altra via idonea per ri-trovare la consapevolezza. Saluti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

L'attivazione dei cookie agevola la navigazione sul Web. I cookie sono file creati dai siti web che hai visitato, che memorizzano informazioni, ad esempio la tua lingua preferita o i dati del profilo. Questo sito non fa uso di cookie a fini di profilazione. Sono presenti invece cookie di terze parti per l'integrazione con i social network. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. L'attivazione dei cookie agevola la navigazione sul Web. I cookie sono file creati dai siti web che hai visitato, che memorizzano informazioni, ad esempio la tua lingua preferita o i dati del profilo. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi