Ametista: la pietra della psiche

L’Ametista è collegata al terzo occhio, il sesto chakra. L’elemento associato è l’acqua e per questo messo in relazione alla femminilità.

Benefici associati al corpo

L’Ametista agisce sulle emicranie e le malattie del sistema nervoso. Regola i liquidi corporei e per tanto aiuta le ferite a emarginarsi prima e i gonfiori a attenuarsi. Utile anche contro le malattie della pelle e migliora i processi del sistema digestivo.

Benefici associati alla mente

L’Ametista aiuta a superare i momenti difficili della vita. Promuove la consapevolezza e aiuta la persona a vedere con chiarezza la situazione in cui si trova, senza lasciarsi sopraffare dagli eventi. Come la meditazione aiuta a  superare il problema dell’insonnia, anche l’ametista può essere un valido alleato. Permette di superare gli schemi mentali dannosi.

Benefici associati allo spirito

Aiuta a rafforzare lo spirito. L’Ametista è un potente alleato da questo punto di vista. Questa pietra infatti permette di far chiarezza nella mente, senza farsi ingannare dai bisogni superflui del corpo. Aiuta a vedere “oltre”, non a caso è indicata per l’apertura del terzo occhio. Dona alla persona che la indossa il coraggio di seguire la via dell’onestà, la quale è molto più tormentosa e piena di tentazioni rispetto a quella dei sotterfugi e delle menzogne.

Drusa Ametista

Come utilizzare l’Ametista

  • L’Ametista aiuta a combattere l’insonnia ed a ottenere sogni chiarificatori. Basta mettere l’ametista nella fodera del cuscino. Preferite i quarzi di ametista più puri e dal colore chiaro, evitate quelli torbidi.
  • L’Ametista è una pietra altamente spirituale e per tanto dovrebbe essere portata nella sfera alta del corpo, dove si trovano i chakra dall’energia più eterica. Indossatela quindi come ciondolo da appendere al collo. In questo modo potrete godere di tutti i suoi benefici.
  • Una drusa di ametista posizionata nell’ambiente domestico o quello lavorativo purifica l’ambiente e favorisce lo sviluppo di idee creative e positive per l’intero gruppo.
  • La drusa di ametista può essere utilizzata anche per purificare gli altri cristalli e caricarli della sua energia positiva. Deve essere abbastanza grande da poter ospitare sopra le altre pietre.
  • Con l’Ametista è possibile creare l’acqua energizzata. Basta immergere questo cristallo, precedentemente pulito con cura, in acqua potabile per 12-24 ore. Una volta che la pietra ha agito andrà rimossa e l’acqua potrà essere bevuta e utilizzata come tonificante interno.
  • Per alleviare i dolori mestruali applicare due pietre di Ametista sul basso ventre.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

L'attivazione dei cookie agevola la navigazione sul Web. I cookie sono file creati dai siti web che hai visitato, che memorizzano informazioni, ad esempio la tua lingua preferita o i dati del profilo. Questo sito non fa uso di cookie a fini di profilazione. Sono presenti invece cookie di terze parti per l'integrazione con i social network. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. L'attivazione dei cookie agevola la navigazione sul Web. I cookie sono file creati dai siti web che hai visitato, che memorizzano informazioni, ad esempio la tua lingua preferita o i dati del profilo. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi