L’achillea (Achillea millefolium) è una pianta europea, appartenente alla famiglia delle Asteraceae. Fin dall’Era Preistorica é conosciuta grazie al suo effetto emostatico e cicatrizzante.
Trova largo uso in cucina per insaporire salse, minestre e insalate, ma soprattutto viene utilizzata in fitoterapia per le sue incredibili proprietà benefiche in quanto ricca di principi attivi, quali tannini, rutina, oli essenziali, sequiterpeni, steroli, achillina, acido achilleico, acidi organici, fosfati, sali di potassio e mucillagini.

L’Achillea viene utilizzata come antispasmodico e decongestionante in quanto attenua i disturbi digestivi, favorisce la digestione e cura la dispepsia.

Aiuta inoltre a combattere i problemi legati al ciclo mestruale, infatti, grazie alle sue proprietà antispasmodiche, calma i dolori addominali. Può essere impiegata nei semicupi (bagni da seduti, con immersione del corpo fino all’addome, con 100 g di piante seccate infuse in un litro di acqua da diluire poi in una ventina di litri di acqua calda).

L’Achillea ha funzioni cicatrizzanti e coagulanti: applicata sulla parte interessata con compresse di garza, l’achillea millefoglie svolge un’azione emostatica (blocca il sanguinamento), favorendo la cicatrizzazione delle ferite. La sua funziona antinfiammatoria attenua le infiammazioni cutanee.

Inoltre le sue proprietà antisettiche contribuiscono ad evitare le infezioni.

Mescolata con l’aceto, l’achillea millefoglie viene utilizzata per curare i raffreddori, le infezioni delle vie respiratorie (con inalazioni o bagni di vapore) e combattere la febbre. Poiché favorisce l’eliminazione delle tossine, essendo un diuretico leggero, l’achillea millefoglie è anche un ottimo antisettico urinario, efficace in caso di cistite o di infiammazione delle vescica o dell’uretra.

Per problemi di emorroidi, può essere assunta anche come tisana, 4 volte al giorno, mettendo in infusione per 15-20 minuti in acqua bollente, un cucchiaio grande di fiori/foglie essiccate.

Insomma, una pianta davvero utile ed importante da avere sempre a portata di mano.

Controindicazioni: l’achillea millefoglie non deve essere associata con fluidificanti del sangue ed é controindicato durante la gravidanza e l’allattamento.