Sono un contenitore più vasto

 

Quando mi identifico con la mia parte materiale, sono una piccola persona contro il mondo, e ho a che fare con altre persone, altri oggetti ed eventi esterni che mi accadono.

Quando però mi concepisco come il contesto, sono un contenitore più vasto, un palcoscenico che ospita gli attori, gli oggetti di scena e tutti gli eventi che accadono sul palco.

Se io sono il contesto, nulla accade che non sia me. Gli altri attori sono dentro di me. Non possono farmi nulla perché siamo una cosa sola. Questo dramma che crediamo di vivere sta accadendo all’interno di me, non a me. In quanto contesto, infinitamente più potente, più compassionevole e incredibilmente più comprensivo.

– Josè Luis Stevens –
Risveglia lo sciamano che è in te

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

L'attivazione dei cookie agevola la navigazione sul Web. I cookie sono file creati dai siti web che hai visitato, che memorizzano informazioni, ad esempio la tua lingua preferita o i dati del profilo. Questo sito non fa uso di cookie a fini di profilazione. Sono presenti invece cookie di terze parti per l'integrazione con i social network. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. L'attivazione dei cookie agevola la navigazione sul Web. I cookie sono file creati dai siti web che hai visitato, che memorizzano informazioni, ad esempio la tua lingua preferita o i dati del profilo. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi