Stati psichici (I nostri) – influenzano gli altri; da qui la nostra responsabilità

Ogni nostro stato psichico produce effetti nel mondo invisibile e va dunque a toccare altre creature. Anche se, per la maggior parte, gli esseri umani non ne sono coscienti, ciò non cambia nulla: prima o poi essi saranno costretti a constatare i danni prodotti da tutti i loro disordini interiori. Quando arriveranno nell’altro mondo, le entità celesti diranno a ciascuno di loro: «Guarda, per colpa tua è stato commesso quel crimine, si è verificato quell’incidente…». Essi avranno un bel protestare dicendo che non hanno mai compiuto quel male, che non hanno mai rubato né distrutto né ucciso, ma si sentiranno rispondere: «Sì, può darsi, ma i tuoi cattivi pensieri e i tuoi cattivi sentimenti hanno creato nell’invisibile delle correnti negative che hanno influenzato altre persone, e per causa tua, esse sono state spinte ad agire male».
Davanti alla Giustizia divina, noi non siamo responsabili soltanto dei nostri atti: ciascuno è responsabile anche dei propri pensieri, dei propri sentimenti e dei propri desideri, poiché questi agiscono nel mondo invisibile come forze che trascinano altri esseri verso il bene o verso il male.

– Omraam Mikhaël Aïvanhov –