Oggi voglio presentare un libro diverso dai testi che sono solita recensire. Questa volta vi parlerò di un romanzo, ovvero LA SCATOLA DELLE PREGHIERE, di Lisa Wingate.

Appena mi è giunto questo libro tra le mani ho osservato la sua copertina, che mi ha provocato un senso di nostalgia misto ad un pizzico di mistero. E dopo aver letto la presentazione, la curiosità mi ha portato a leggere la storia tutto d’un fiato.

Quando Iola Anne Poole, un’anziana signora dell’isola di Hatteras, muore nel letto della sua abitazione, Tandi Jo Reese viene incaricata di risistemare la casa della defunta che è anche proprietaria del cottage in cui lei abita. In fuga da un matrimonio oppressivo e da un passato tormentato che continua a perseguitare anche il suo presente, Tandi è scappata insieme ai suoi due bambini e ora vive di fronte alla splendida e sontuosa villa vittoriana della signora Poole. Anche se le due donne non si sono mai conosciute, è stata proprio Tandi a ritrovarla, ormai morta, nel suo letto. E da quel momento inizia per lei un viaggio spirituale alla scoperta di quella strana casa, dei segreti che racchiude e, infine, di sé stessa. Il rinvenimento di ottantuno scatole minuziosamente decorate, ognuna delle quali rappresenta un anno della vita di Iola, le svelerà lo straordinario percorso di una donna vissuta nell’ombra: pensieri, desideri, speranze e paure di una personalità complessa, annotati su fortuiti pezzi di carta. E la lezione finale contenuta nell’ultima scatola avrà forse l’effetto di cambiare l’esistenza di Tandi per sempre… Una storia di rinascita e speranza guidata dal potere unico e invincibile dell’amore e della fede.

Lisa Wingate descrive con passione le storie delle due protagoniste, sviluppandole in due linee temporali parallele: quella che descrive le vicissitudini di Tandi Jo, nel presente, e quella di Iola nel passato, raccontata attraverso le sue preziose lettere.

Sfogliando le pagine del libro ci si ritrova a conoscere molto bene l’anima delle due donne ed in poco tempo ad affezionarsi alle loro esperienze, alle loro paure e alle loro speranze.

Le preghiere vengono esaudite in modi che non scegliamo noi.
Il fiume della grazia scorre in luoghi in aspettati.

Il punto cardine della storia è quello che ripeto sempre qui su Crescita Spirituale e cioè che nulla accade per caso. Infatti non è un caso che sia Tandi a trovare le scatole di Iola, perché saranno proprio le sue lettere a guidarla verso una nuova vita.

Non puoi sfuggire al passato.
Devi accettarlo per quello che è e capire che è parte di te.

Lungo la narrazione seguiremo Tandi lungo un intenso percorso di crescita spirituale che la cambierà profondamente e che la porterà a mettersi in discussione per poter prendere in mano la sua vita e riscattarsi finalmente come donna e come madre.

Un’opera meravigliosa ed estremamente emozionante che vi lascerà sicuramente Luce e Speranza nel cuore.