Il più grande segreto della vita

potere creativo crescita spirituale il piu grande segreto della vita

Qual è il più grande segreto della vita?

Viene spiegato nel libro Conversazioni con Dio – Libro Terzo Un dialogo fuori dal comune di Neale Donald Walsch. Eccone un breve passaggio.

Il più grande segreto della vita

Molti credono che quando «avranno» una cosa (più tempo, denaro, amore eccetera) potranno finalmente «fare» qualcos’altro (scrivere un libro, dedicarsi a un hobby, andare in vacanza, iniziare un rapporto, e così via). Ciò permetterà loro di «essere» felici, contenti, in pace o innamorati.
Ma nell’universo come è in realtà (e non come voi credete che sia), «avere» non produce «essere». È esattamente il contrario. Prima devi essere felice (o saggio, compassionevole, innamorato eccetera), poi da quella modalità dell’essere inizi a fare delle cose, e presto scopri che ciò che fai finisce per portarti le cose che hai sempre voluto avere.
Il modo per iniziare questo processo creativo (si tratta proprio di questo, di una creazione) è quello di esaminare ciò che vuoi avere, chiedendoti come saresti se avessi quelle cose. Quando l’hai capito, ti basta essere in quel modo.
In questo modo userai il paradigma «Essere-Fare-Avere» nel modo giusto, lavorando con il potere creativo dell’universo, e non più contro di esso.
Ecco un modo breve di enunciare questo principio, nella vita, non devi fare nulla. Si tratta soltanto di essere.
Questo è uno dei tre messaggi su cui tornerò alla fine del nostro dialogo.
Per il momento ti faccio un esempio. Immagina una persona convinta che, se soltanto avesse un po’ più di tempo, un po’ più di soldi o un po’ più d’amore sarebbe davvero felice. Quella persona non vede che proprio perché non è felice non ha tempo, soldi o amore.
D’altra parte, una persona che si sente felice sembra avere il tempo di fare tutto ciò che è davvero importante, ha tutti i soldi di cui ha bisogno e abbastanza amore da riempire tutta la vita.

Insomma, per essere felici bisogna iniziare essendo felici.

Proprio così. Decidere in anticipo ciò che scegli di essere ne produce l’esperienza.

Essere o non essere. Questo è il problema.

La felicità è uno stato mentale. E come ogni stato mentale si riproduce in forma fisica. Ecco una frase da attaccare con una calamita sul frigorifero: ogni stato mentale si riproduce.

Ma come si può essere fin dall'inizio felici, ricchi o qualunque cosa uno voglia essere, se non hai ciò che credi sia necessario per essere in quel modo?

Agisci come se l’avessi, e lo attirerai nella tua vita. Se agisci come la persona che vorresti essere, lo diventerai.

In altre parole, «fingi finché non ce la fai».

Qualcosa del genere, si. Solo che non si tratta proprio di fingere. Le tue azioni devono essere sincere.
Qualunque cosa fai, falla sinceramente, altrimenti il beneficio dell’azione va perduto.
Non sto parlando di perdere la «ricompensa» divina. Dio non ricompensa né punisce nessuno, come sai. Ma la Legge di Natura richiede che il corpo, la mente e lo spirito siano uniti in parola, pensiero e azione perché ii processo creativo possa funzionare.
Non puoi ingannare la tua mente. Se non sei sincero, la tua mente lo sa, e non può aiutarti a creare ciò che vuoi. Puoi chiedere al tuo corpo di fare qualcosa in cui la mente non crede, e se lo fai abbastanza a lungo, la mente inizia ad abbandonare la sua convinzione precedente, per formare un Nuovo Pensiero. Una volta che hai un nuovo pensiero su una cosa, la stai già trasformando in un aspetto permanente del tuo essere.
È un modo difficile, perché l’azione deve essere sempre sincera. L’universo, a differenza delle persone, non si lascia ingannare.
Quindi abbiamo un equilibrio delicato: il corpo fa qualcosa in cui la mente non crede, eppure la mente deve aggiungere l’ingrediente della sincerità, altrimenti l’azione del corpo non funzionerà.

E come può farlo, se non crede in ciò che il corpo sta facendo?

Eliminando l’idea del guadagno personale.

In che modo?

La mente può non essere capace di credere sinceramente che le azioni del corpo possano portarti ciò che desideri, ma può credere che Dio porterà buone cose a un’altra persona, attraverso di te.
Quindi, qualunque cosa tu scelga per te, inizia dandola a qualcun altro.
Se scegli di essere felice, fa’ che un altro sia felice. Se scegli di essere ricco, fa’ che un altro sia ricco. Se scegli di avere più amore nella tua vita, fa’ che altri abbiano più amore nella loro.
Fallo sinceramente, senza nessuna aspettativa di guadagno personale, e tutto ciò che darai agli altri arriverà anche a te.

Perché? Come è possibile?

L’atto stesso di dare qualcosa ti fa capire che hai quella cosa, per questo puoi donarla. Poiché non puoi dare ciò che non hai, la tua mente raggiunge una nuova conclusione, un Nuovo Pensiero, e cioè: tu devi avere la cosa in questione, altrimenti non potresti donarla agli altri.
Questo Nuovo Pensiero allora diventa un’esperienza. Inizi a «essere» in quel modo. E quando «sei» qualcosa, hai già messo in moto gli ingranaggi della macchina più potente dell’universo: il tuo Sé Divino.
Ciò che sei, crei.
Il circolo è completo, e la cosa che hai creato inizia a manifestarsi nella tua esperienza fisica.

Questo è il più grande segreto della vita. Ne abbiamo parlato a lungo nei primi due libri.

Spiegami, per favore, perché la sincerità nel dare a un altro ciò che hai scelto per te è così importante.

Se utilizzi il dare come un espediente, una manipolazione per ottenere qualcosa, la tua mente lo sa. Le dai un segnale dicendo che non hai la cosa che vorresti. Ora, poiché l’universo non è altro che una grande fotocopiatrice, una macchina che riproduce i tuoi pensieri in forma fisica, quella sarà la tua esperienza. Cioè continuerai a fare l’esperienza di «non avere» ciò che vuoi, qualunque cosa tu faccia.
Inoltre, quella sarà anche l’esperienza della persona a cui stai cercando di dare la cosa in questione: vedrà che stai soltanto cercando di ottenere qualcosa che non hai, e la tua offerta sarà un gesto vuoto, completamente inutile.
Così spingerai via proprio la cosa che vorresti attrarre.
Invece, quando dai qualcosa con il cuore puro, perché vedi che la persona a cui vuoi darla la desidera o ne ha bisogno, allora scoprirai che puoi darla perché la possiedi.
E questa è una grande scoperta.

Passi estratti dal libro
Conversazioni con Dio – Libro Terzo
Un dialogo fuori dal comune
di Neale Donald Walsch

➡️ Su Il Giardino dei Librihttps://www.ilgiardinodeilibri.it/libri/__conversazioni-con-dio-libro-terzo-neale-donald-walsch.php?pn=6616

➡️ Su Macrolibrarsihttps://www.macrolibrarsi.it/libri/__conversazioni-con-dio-libro-terzo.php?pn=2707

Tutti noi siamo ESSERI DI LUCE in continua trasformazione e abbiamo la capacità di mutare e di far accadere ogni cosa con il nostro potere, che da troppo tempo abbiamo dimenticato. Alcuni lo chiamano FEDE, altri PENSIERO, altri ancora LEGGE DI ATTRAZIONE. Crescitaspirituale.it nasce da un'idea di Laura Callegaro, che vuole mettere a disposizione gratuitamente un mezzo dove è possibile trovare materiale utile per la crescita personale e spirituale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *