Quando mi identifico con la mia parte materiale, sono una piccola persona contro il mondo, e ho a che fare con altre persone, altri oggetti ed eventi esterni che mi accadono.

Quando però mi concepisco come il contesto, sono un contenitore più vasto, un palcoscenico che ospita gli attori, gli oggetti di scena e tutti gli eventi che accadono sul palco.

Se io sono il contesto, nulla accade che non sia me. Gli altri attori sono dentro di me. Non possono farmi nulla perché siamo una cosa sola. Questo dramma che crediamo di vivere sta accadendo all’interno di me, non a me. In quanto contesto, infinitamente più potente, più compassionevole e incredibilmente più comprensivo.

– Josè Luis Stevens –
Risveglia lo sciamano che è in te