Sguardi – che riceviamo dagli esseri visibili e invisibili

Talvolta, senza sapere perché, all’improvviso provate una gioia o un dispiacere. Ci sono diverse spiegazioni possibili, ma io ve ne darò una alla quale di certo non avete pensato. Vi sarà sicuramente capitato di incontrare per strada un passante – uomo o donna – il cui viso ha attirato il vostro sguardo e al quale avete spontaneamente inviato un pensiero, un raggio d’amore.

Quella persona non si è nemmeno resa conto che l’avete guardata, ma ha ricevuto quel che di buono le avete dato attraverso i vostri occhi, e ne ha percepito gli effetti. Quando improvvisamente provate una gioia, forse è perché un’entità del mondo invisibile, passando, vi ha guardati proiettando il suo amore su di voi, e ha toccato il vostro cuore. In qualunque luogo ci troviamo, siamo in mezzo a una folla di esseri visibili e invisibili, e riceviamo a volte cose buone, altre volte cattive, il che spiega molti dei nostri vari stati d’animo.

Anche il sole, che ci guarda ogni giorno, ci invia onde vivificanti. E dato che il sole è un’immagine di Dio – nostro sole spirituale – noi dobbiamo diventare consapevoli che attraverso il sole, è Dio stesso che ci guarda. Amare Dio significa presentarsi ogni giorno dinanzi a Lui per ricevere il Suo sguardo.

– Omraam Mikhaël Aïvanhov –