Un Corso in Miracoli: Lezione 20

IO SONO DETERMINATO A VEDERE

1. Fino ad ora siamo stati abbastanza informali nel portare avanti i nostri periodi di pratica.
Praticamente non è stato fatto alcun tentativo per suggerire quando farli, ma è stato richiesto soltanto uno sforzo minimo e non sono stati chiesti ne’ interesse ne’ collaborazione attivi.
QUEST’APPROCCIO E’ STATO INTENZIONALE E PIANIFICATO MOLTO ATTENTAMENTE.
Non abbiamo perso di vista l’assoluta importanza di capovolgere il TUO modo di pensare.
LA SALVEZZA DEL MONDO DIPENDE DA QUESTO.
Ma TU non la vedrai se ti sentirai costretto, o se cederai al risentimento o ti ci opporrai.

2. Questo è il nostro primo tentativo d’introdurre “UNA STRUTTURA”.
Non interpretarlo male, vedendolo come un modo per esercitare su di te forza o pressione.
TU VUOI LA SALVEZZA. VUOI ESSERE FELICE. VUOI LA PACE.
Non hai “QUESTE COSE” ora, perché la TUA mente e’ totalmente indisciplinata e non sei in grado di distinguere tra gioia e tristezza, piacere e sofferenza, amore e paura.
Ora STAI imparando a distinguerle.
E LA TUA RICOMPENSA SARA’ DAVVERO GRANDE.

3. LA TUA DECISIONE DI VEDERE E’ TUTTO QUELLO CHE LA VISIONE RICHIEDE. QUELLO CHE VUOI E’ TUO.
Non prendere il piccolo sforzo che ti viene “CHIESTO” come un’indicazione che il “NOSTRO OBBIETTIVO” e’ di scarso valore.
LA SALVEZZA DEL MONDO PUO’ FORSE ESSERE UNO SCOPO BANALE?
È forse possibile che il mondo sia salvato, se TU non lo sei?
DIO HA UN UNICO FIGLIO, ED EGLI E’ LA RESURREZIONE E LA VITA.
LA SUA VOLONTA’ E’ FATTA PERCHE’ A LUI E’ DATO OGNI POTERE IN CIELO E IN TERRA.
“LA VISIONE” che ti viene data dipende dalla TUA determinazione “A VEDERE”.

4. Gli esercizi di oggi consistono nel ricordare a te stesso per tutto il giorno che TU vuoi vedere.
L’idea di oggi implica anche tacitamente il riconoscere che, ora come ora, TU non vedi.
Pertanto, nel ripetere l’idea, STAI affermando che sei determinato a cambiare la TUA condizione attuale per una migliore, “QUELLA CHE VUOI REALMENTE”.

5. Ripeti l’idea di oggi lentamente e chiaramente almeno due volte ogni ora, cercando di farlo ogni mezz’ora.
Non sentirti frustrato se dimentichi di farlo, ma fai uno sforzo reale per ricordartene.
Ulteriori ripetizioni dovrebbero essere applicate a qualsiasi situazione, persona o evento che ti turbano.
Puoi vederli in maniera diversa, e lo farai. Vedrai quello che desideri.
Così è la legge reale di “CAUSA ED EFFETTO” come opera nel mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *