trovare se stessi

44 domande per trovare sé stessi: rispondi e aumenta la tua consapevolezza

Trovare sé stessi nel mondo di oggi non è una cosa scontata.

Il famoso motto del Conosci te stesso riecheggia da millenni per un motivo.

Le ambizioni, la voglia di essere accettati e le aspettative altrui ci portano spesso a sacrificare pezzetti di noi stessi per assomigliare di più a un falso ideale, per essere perfetti, quantomeno in apparenza.

Oggi più che mai, con l’avvento di Instagram e Facebook è facile cedere alla voglia di mettere un filtro alle nostre vite per farle sembrare migliori di quello che sono.

Poche sono le persone che condividono i loro momenti peggiori sui social.

Il resto condivide solo le cose positive e così facendo si preclude la possibilità di imparare ad accettarsi pienamente grazie al supporto e all’empatia degli altri.

7 aspetti fondamentali della personalità

Per coloro che sono seriamente intenzionati a trovare sé stessi il metodo migliore è quello delle domande.

Le domande giuste hanno infatti il potere di scuotere le nostre certezze e di porre luce sulle motivazioni che stanno dietro le nostre scelte di vita.

Inoltre, esse ci aiutano a ristabilire le giuste priorità, facendo capire cosa conta veramente.

Questa particolare lista include domande mirate a conoscere 7 aspetti fondamentali della nostra personalità:

  • I valori (domande da 1 a 6) sono alla base della nostra personalità e del nostro comportamento (per una lista completa leggi il metodo completo per capire cosa fare nella vita).
  • Le passioni (domande da 7 a 11) sono la chiave per fare scelte coerenti con cosa ci piace fare.
  • Le aspirazioni (domande da 12 a 16) sono il fine ultimo che definisce la direzione da prendere.
  • L’ambiente ideale (domande da 17 a 21) ha un impatto enorme sul nostro stile di vita e anch’esso ha un impatto enorme sulle scelte che prendiamo.
  • I punti di forza e debolezza (domande da 18 a 31) servono a darci un’idea della giusta strategia da seguire per raggiungere i nostri obiettivi.
  • Il nostro impatto sugli altri (domande da 32 a 36) visibile attraverso le reazioni che le persone hanno interagendo con noi.
  • Le nostre inconsapevolezze (domande da 37 a 44) spesso hanno un influenza nascosta sulla nostra vita e vanno smascherate.

trovare se stessi

 

Leggi anche: Il significato dei numeri doppi 

44 domande da fare a sé stessi per conoscersi meglio

Prima di leggere e rispondere alle seguenti domande tieni a mente una cosa: lo scopo non è quello di trovare verità immutabili.

Le risposte che dai potrebbero cambiare nel tempo e saranno tanto più accurate quanto riuscirai a notarle nella vita reale, nei tuoi comportanti e nelle reazioni altrui.

Quindi non pensarci su più di tanto, ma limitati a osservare.

  1. Quali valori ti sono stati impartiti dalla tua famiglia? E come ti hanno influenzato crescendo?
  2. Quali sono i più importanti eventi o esperienze della tua infanzia? Che impatto hanno avuto sulla tua visione del mondo?
  3. Chi rispetti maggiormente nel lavoro o nella vita? E cosa rispetti in particolare di loro?
  4. Chi rispetti meno e perché?
  5. Chi è il migliore (e il peggiore) capo (o insegnante) che tu abbia mai avuto? E cosa ha fatto per meritare tale appellativo?
  6. Quando si tratta di educare o fare da mentore a qualcun altro, quali comportamenti vorresti instillare maggiormente e quali vorresti che venissero evitati?
  7. Che tipo di giornata ti farebbe alzare con il sorriso al mattino?
  8. Che tipo di progetti e attività non ti stanti mai di fare o seguire?
  9. Che tipo di progetti o attività trovi noiosi e poco stimolanti?
  10. Se andassi in pensione domani, cosa ti mancherebbe maggiormente del tuo lavoro?
  11. Quali sono i tuoi hobby e cosa ti piace di loro?
  12. Quando eri più piccolo/a cosa volevi fare da grande e cosa ti aveva spinto verso questa professione?
  13. Il modo in cui utilizzi il tuo tempo è gratificante per te? Cosa senti che ti manca?
  14. Immagina di essere una persona imparziale e obiettiva che legge la lista dei tuoi valori e passioni. Cosa pensi che una persona del genere vorrebbe fare nella vita?
  15. Cosa vorresti lasciare di te a questo mondo quando non ci sarai più?
  16. Immagina di avere solo un anno da vivere. Come useresti il tuo tempo?
  17. In passato, quando e dove hai avuto le tue migliori performance e quali erano le caratteristiche di quegli ambienti?
  18. A scuola, che tipo di approccio educativo ti aiutava a capire meglio e meno?
  19. Hai mai lasciato un lavoro perché l’ambiente non era giusto per te? E se si cosa non andava bene?
  20. Se dovessi descrivere il tuo ambiente lavorativo ideale come sarebbe?
  21. Che tipo di situazioni sociali e relazioni ti rendono maggiormente felice?
  22. In passato, cosa ti riusciva facile imparare a fare?
  23. Cosa sembra che fai meglio e più velocemente degli altri?
  24. Che tipo di lavoro ti fa sentire più produttivo?
  25. Che tipo di lavoro ti fa sentire più orgoglioso?
  26. Cosa hai raggiunto nella vita che ti ha genuinamente sorpreso?
  27. Quali sono i tuoi più grandi fallimenti e cosa li accomuna?
  28. Quando sei stato maggiormente deluso/a della tua performance?
  29. Quali sono le critiche o feedback che gli altri ti fanno più spesso?
  30. Quali compiti o attività non ti senti capace di svolgere?
  31. Per quali mancanze o qualità i tuoi cari ti prendono in giro?
  32. Nella tua vita privata e professionale chi sono le persone per cui hai un interesse particolare?
  33. Per ognuna di queste persone che tipo di impressione vorresti che avessero di te?
  34. Pensa al tuo comportamento con le persone a te più care. Se fossi una persona obiettiva che osserva questo comportamento ammetteresti che ha avuto gli effetti sperati?
  35. Nell’ultima settimana quali reazioni hai osservato nelle persone summenzionate? Trovi che ci sia un riscontro con le tue intenzioni nel rapporto? Se non c’è quali cambiamenti potresti apportare?
  36. Se vedessi un’opportunità di cambiare il tuo atteggiamento per migliorare un rapporto importante cosa proveresti a fare a partire da domani?
  37. Il tuo lavoro ti ha mai fatto sentire insoddisfatto/a o infelice per un lungo periodo di tempo?
  38. Ti sei mai meravigliato/a di non aver ricevuto una promozione o un lavoro per cui avevi fatto domanda?
  39. Hai mai fallito in un progetto per cui eri sicuro/a di riuscire?
  40. Sei mai stato sorpreso/a di un brutto voto o di una valutazione negativa?
  41. Sei mai rimasto scioccato/a da una critica onesta fatta da un datore di lavoro o partner?
  42. Ti è mai capitato che qualcuno si arrabbiasse con te senza che tu ne fossi al corrente?
  43. Ti è mai capitato che una relazione iniziasse a peggiorare per motivi che tu non hai compreso?
  44. Ti è mai capitato che una relazione finisse in modo per te inaspettato?

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *