L’energia spirituale non è meno reale di qualsiasi altra energia, come l’elettricità ad esempio, ma è molto più importante. L’energia spirituale si definisce prana ( nota anche come “forza universale di vita” o ” qi “) creata dall’amore puro.

L’energia spirituale può essere invocata per un qualsiasi motivo spirituale o umanitario. Chiunque segua le proprie superiori aspirazioni e si stia avvicinando alla realizzazione della propria Divinità, riesce ad invocare questa energia in una certa misura.Uno dei modi più semplici e più potenti per farlo è attraverso la preghiera -soprattutto se fatto secondo i principi yogici.

Va sottolineato che questo è un processo naturale e non un soprannaturale:l’energia viene da Dio, dall’Universo, come tutte le cose esistenti, e questo è un aspetto che la scienza attuale non è ancora in grado di comprendere.

La quantità e la qualità dell’energia invocata sono determinate da precise leggi metafisiche, non dal capriccio di una divinità mitologica. Allo stesso modo, maggiore è la quantità e la qualità di questa energia, e meglio è diretta al suo target, maggiore sarà l’effetto che avrà.

In parole semplici, se una persona prega per la pace nel mondo per cinque minuti, in una maniera abbastanza disperata e apatica, questa persona non invoca abbastanza energia per avere abbastanza effetto sul mondo intero (seppur sia meglio di non pregare affatto!). Tuttavia, se si riunissero dieci milioni di persone a pregare tutte insieme per la pace nel mondo, per almeno un’ora, con tutti i loro cuori e le loro anime concentrati sul fine ultimo (la pace), questo avrebbe un effetto incisivo sulla situazione del mondo..

La crisi energetica spirituale

La prima crisi energetica sulla Terra oggi è la crisi energetica spirituale. Se questa crisi venisse risolta, non esisterebbero altre crisi energetiche.Il problema, come ha spiegato il dottor King, è che le persone mettono i loro “bisogni materiali” prima dei loro “bisogni spirituali”. È una pratica di spiritualità applicata – spiritualità unita a un approccio scientifico aperto ma preciso – che annuncerà l’alba di un mondo nuovo e migliore per tutti. Come il Maestro Gesù ha così saggiamente dichiarato nel Dottor King nel 1957:

L’età che sta irrompendo adesso, porta con sé grandi possibilità ed è l’Età della Scienza. La scienza, da sola, è come il vagabondo senza anima dei regni della notte. Tuttavia, un calore verrà dall’Amore, per trasformarlo in uno strumento, affinché diventi un uomo saggio, trovando la sua casa.

Un modo per definire la crisi energetica spirituale è esaminando i problemi che esistono oggi sulla Terra.Il modo in cui la gente pensa e il modo in cui agisce è il risultato del pensiero collettivo attuale. Egoismo, avidità, gelosia, lussuria, rabbia violenta, vendetta – tutte queste cose sono il risultato del basso livello di coscienza spirituale prevalente su questo Pianeta.L’energia spirituale aumenta la Coscienza, riducendo così questi problemi.

Per molte persone, le cause di problemi come la carestia, la siccità, i terremoti ed altri tipi di cosiddetti disastri naturali non hanno nulla a che fare con l’umanità.Queste cose sono semplicemente considerate come eventi sfortunati o casuali.Mentre, in realtà, alcune calamità naturali sono il risultato diretto del continuo abuso del nostro ambiente – soprattutto attraverso la sperimentazione nucleare.

Ad un livello più sottile, dobbiamo essere consapevoli che ogni pensiero che alimentiamo produce un effetto sul nostro Pianeta.Tutte le emozioni violente associate alla guerra, per esempio, causano il rilascio di energia negativa al regno devico (gli spiriti della natura), e questa liberazione a sua volta ha un effetto negativo sulle condizioni ambientali.

I nostri pensieri, uniti all’emozione che proviamo, sono la nostra forza creatrice più potente. Quindi prestiamo attenzione a ciò che desideriamo, ai nostri sentimenti, alle nostre emozioni. Ogni istante è buono per creare qualcosa di positivo!

 

Revisione di Laura Callegaro.

Fonte: www.aetherius.org | Link