Gli esercizi sono insufficienti per avanzare

«Non è necessario eseguire mille esercizi per fare progressi!

È fondamentalmente consigliabile conoscervi bene!

Certamente, vi facciamo eseguire degli esercizi, ma non sempre, perché non sono veramente necessari.

Quando desiderate troppo «voler fare degli esercizi», entrate automaticamente nella mente e la mente deve calmarsi!

Tutti i vostri problemi, tutti i vostri ostacoli, provengono dalla vostra mente! Volete analizzare troppo!

La mente deve essere al vostro servizio. Non bisogna analizzare a fondo tutto quanto.

Ora andate all’essenziale!

Potete compiere tutti gli esercizi del mondo, anche i più elaborati, ma li comprendereste? Sarebbero vantaggiosi per voi? Vi farebbero veramente crescere?

L’unico esercizio utile è l’introspezione!

Parlate con voi stessi! Osservatevi! È la cosa più difficile! Voi vi lasciate trasportare dalle esperienze della vita, ma non vi ascoltate, non vi vedete! Esiste una grande barriera tra ciò che siete e ciò che vorreste diventare.

Questa barriera, è il velo dell’ego e della personalità!

Cos’è la cosa più importante da fare per essere pronti durante i grandi eventi?

Esiste un concetto molto importante da ricordare: quello della paura!

Tutti voi, Figli della Terra, siete impazienti riguardo a questi cambiamenti, siete impazienti perché siete totalmente in disaccordo con la vita così come vi viene imposta, così come la dovete vivere attualmente nella terza dimensione, anche se non ne fate più veramente parte.

Desiderate quindi che le cose procedano in fretta, tuttavia diremo questo: tutto arriva a suo tempo!

Cosa bisogna fare per essere pronti al momento giusto?

La paura è da capire, da illuminare, da estirpare. La paura è da capire perché ha mille aspetti che dovete saper riconoscere. Quando riconoscerete le paure, potrete comprenderle, illuminarle ed estirparle meglio.

La paura è dubbio, la paura è mancanza di fiducia, ecc. Non parleremo dei suoi mille aspetti! Essa si nasconde sotto tutto ciò che è inferiore.

Quindi, cosa bisogna fare? Bisogna contrastarla con fiducia e fede, con gioia e Amore!

Lavorate sui vostri lati positivi, sulla fiducia, sull’armonia, sul senso di libertà, sul bisogno di bellezza, di gioia, di fraternità, di unità tra tutti voi, perlomeno con chi avete accanto come la vostra famiglia, i vostri amici, ecc., sul bisogno di avere fiducia, speranza e fede, di essere rassicurati sul vostro futuro, su ciò che siete realmente, sulla vostra appartenenza alle stelle.

Cercate di non complicarvi le cose e la vostra vita! Vi chiediamo solo questo: cercate di essere felici!

Potreste dirci, e noi lo comprendiamo, che nella società attuale, per le persone che hanno un’attività professionale, che sono in contatto con persone ottuse, che si credono di essere al di sopra degli altri e sono totalmente ingiuste nelle relazioni umane o nel lavoro, è molto difficile essere felici e vivere in questo mondo che sta cambiando.

Vi rispondiamo: la felicità non è fuori, ma è dentro di voi! Questa è una felicità che nessuno può alterare, che ha bisogno di essere alimentata. Dovete essere felici per le piccole gioie.

Se per esempio dite: «Alzarmi la mattina per vedere una meravigliosa natura è una piccola gioia, vedere il sorriso di chi amo è una piccola gioia», riuscirete ad essere felici, semplicemente così!

Se pensate troppo al fatto che il mondo si sta trasformando, se vi fate coinvolgere troppo da ciò che vi dicono i vostri media (che spesso dicono enormi falsità), non state più vivendo piccole gioie, ma piccole paure che crescono, piccole falsità che integrate, ecc.

Bisogna avere un comportamento diverso nei confronti della vita! È importante per voi, Figli della Terra, e non è complicato. È un piccolo sforzo da compiere su voi stessi!

Invece di dire «sono stanco», dite così: «Oggi per me va tutto bene, domani andrà ancora meglio!»

Ma questo non è il vostro modo di parlare e di pensare, perché l’essere umano, anche quello che si è aperto ad una dimensione superiore, in linea di massima è sempre «lamentoso», perché non è mai soddisfatto di ciò che è, di ciò che ha o semplicemente della propria vita.

Dovete imparare di nuovo a vivere, imparare di nuovo ad essere felici, imparare di nuovo ad amare, imparare di nuovo a scoprire la vita con occhi diversi, avere innanzitutto uno sguardo diverso su voi stessi e poi sugli altri!

Improvvisamente, chi sarà pronto rimarrà sorpreso di non avere più lo stesso comportamento nei confronti di se stesso, di non fare più considerazioni su se stesso o su chi lo circonda.

Tutto può andare molto velocemente ed è per questo che dovete prepararvi, per non sconvolgervi troppo quando il momento si presenterà».

Fonte: ducielalaterre.org

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *