Il potere dei Chakra per la crescita personale e la salute del corpo fisico

L’essere umano è composto da ENERGIA ed è costituito da tre corpi:

  1. Corpo fisico e materiale,
  2. Corpo sottile, energetico e spirituale,
  3. Corpo causale.

I primi due corpi sono collegati tra loro attraverso i chakra, ovvero punti energetici presenti nel nostro corpo. Il termine chakra in sanscrito significa “ruota” o “vortice” ed indica il punto di incontro di più linee di energia all’interno del nostro corpo, ovvero dove si incontra il corpo e la mente. Questi centri permettono il passaggio tra le dimensioni, come ad esempio la dimensione emotiva che si connette a quella materiale. Questa interazione a sua volta agisce sulle attività del mondo esterno e governa le nostre interazioni con gli altri.

Facciamo l’esempio dell’emozione della paura, legata al primo chakra. La paura induce il nostro corpo a delle reazioni specifiche che tradiscono la mancanza di fiducia nell’affrontare il mondo, portando gli altri a trattarci in modo negativo, perpetuando la nostra paura. Questa paura potrebbe tra l’altro derivare dall’infanzia sepolta nei chakra e condizionare il nostro comportamento attuale.

Lavorare sui chakra significa guarire dai vecchi schemi costrittivi e credenze limitanti.

Questi schemi (a livello lavorativo, interpersonale, comportamentale, di pensiero, ecc… ) possono essere perpetuati all’infinito se un chakra resta bloccato su tali schemi, a meno che non lo ripuliamo affinché la sua azione auto-perpetuante abbia un’influenza positiva e l’energia vitale possa salire ai piani superiori.

I chakra principali sono 7 e sono collocati lungo la nostra colonna vertebrale:

1° Chakra – basale (o radice)

Posto alla base della spina dorsale (perineo). Controlla le funzioni degli organi riproduttivi, il sistema osseo, muscolare, circolatorio e gli arti inferiori. Il suo elemento è la Terra.
Minerale: Granato, agata, diaspro rosso, eliotropo, ematite, onice, ossidiana, quarzo affumicato, rubino, tormalina nera, etc.
Colori: Rosso.
Disfunzione: obesità, anoressia, sciatica, stipsi.

2° Chakra – sacrale

Posto all’altezza del pube. Controlla le funzioni degli organi sessuali, reni, vescica, intestino, colon, prostata. Il suo elemento è l’Acqua.
Minerale: Corniola, diamante, eliotropo, magnesite, magnetite, rodonite, rubino, sugilite, etc.
Colori: Arancione.
Disfunzione: problemi sessuali, disturbi urinari.

3° Chakra – plesso solare

Posto all’altezza dei diaframma. Controlla le funzioni dell’apparato digestivo, stomaco, fegato, milza, pancreas e cistifellea. Il suo elemento è il Fuoco.
Minerale: Ambra, berillo, citrino, magnesite, occhio di tigre, topazio oro, tormalina verde, zircone, etc.
Colore: Giallo.
Disfunzione: disturbi digestivi, affaticamento cronico, ipertensione.

4° Chakra – cuore

Posto nel centro dello sterno all’altezza del cuore, controlla le funzioni dell’apparato circolatorio, sistema immunitario, cuore e parte dei polmoni. Il suo elemento è l’Aria.
Minerale: Quarzo Rosa, agata muschiata, avventurina, crisoprasio, giada, pietra di luna, smeraldo, tormalina rosa, etc.
Colori: Verde.
Disfunzione: asma, disturbi alle coronarie, malattie polmonari.

5° Chakra – gola

Posto nella gola, all’altezza del pomo d’Adamo. Controlla le funzioni dell’apparato respiratorio, sistema linfatico, gola ed apparato vocale. Il suo elemento è il Suono.
Minerale: Acquamarina, calcedonio, crisocolla, cristallo di rocca, topazio blu, tormalina blu, turchese, etc.
Colore: Azzurro.
Disfunzione: mal di gola, dolori al collo e alle spalle, disturbi alla tiroide.

6° Chakra -fronte (o terzo occhio)

Posto all’altezza del centro fra le due sopracciglia. Controlla le funzioni dell’ipofisi, sistema nervoso, colonna vertebrale, occhi, naso e orecchie. Il suo elemento è la Luce.
Minerale: Lapislazzuli, cristallo di rocca, fluorite, occhio di falco, sodalite, sugilite, topazio blu, zaffiro, etc.
Colore: Indaco.
Disfunzione: problemi alla vista, mal di testa, incubi.

7° Chakra – corona

Posto all’altezza del centro della testa (fontanella). Controlla le funzioni dell’epifisi e del cervello. E’ considerato il chakra di controllo dello Spirito e di comunicazione con il mondo Superiore. Il suo elemento è il Pensiero.
Minerale: Ametista, cristallo di rocca, celestina, fluorite, magnesite, magnetite, quarzo tormalinato, sugilite, etc.
Colori: Viola.
Disfunzione: depressione, alienazione, confusione.

I chakra possono essere aperti o chiusi, in eccesso o in carenza, oppure possono trovarsi in uno stato intermedio. Lo stato di un chakra è fondamentale, soprattutto se si trova in eccesso o carenza e può mutare nel tempo, a meno che non sia sofferente e quindi potrebbe non essere in grado di mutare il suo stato nel tempo.

Se un chakra è bloccato in uno stato di chiusura non è in grado di generare o ricevere energia a quel piano particolare. Un chakra chiuso evita costantemente determinate energie, mentre un chakra eccessivamente aperto va in fissazione cronica.

Quindi il chakra ha bisogno di essere guarito scoprendo e rimuovendo qualunque cosa lo blocchi.

Facciamo qualche esempio pratico.

  • Una persona con il 3° chakra chiuso (potere personale) sarebbe terrorizzata all’idea di fare un discorso in pubblico, mentre un’altra con il 3° chakra equilibrato potrebbe trovarsi a proprio agio.
  • Una persona con il 2° chakra molto aperto (sessualità) può avere molti partner sessuali, mentre un’altra con il 2° chakra chiuso ha difficoltà nel mantenere anche un singolo rapporto.
  • Una persona che lotta continuamente con i temi della sopravvivenza, come la salute e i soldi, ha dei problemi con il 1° chakra.
  • Una persona che vive nel mondo della fantasia è bloccato nel 6° chakra.

Ci sono diversi esercizi destinati a facilitare l’apertura, lo scarico o il rafforzamento di un centro, ma è necessario comprendere il sistema nel suo insieme. I sette chakra principali sono tutti inseparabilmente collegati tra loro. Un blocco nel funzionamento di un chakra può interessare l’attività del chakra vicino.

Come riequilibrare i chakra

Il sistema dei chakra è importante e prezioso per la crescita personale, per la diagnosi e la guarigione. Per riequilibrarli possiamo utilizzare alcune pratiche e discipline con cui è possibile lavorare sul corpo energetico: agopuntura, yoga, i 5 tibetani, terapia del suono, reiki, meditazione, cristalloterapia.

 

Strumenti per lavorare con i Chakra

Vedi qui alcuni strumenti utili per lavorare sui chakra

Su Amazon: https://amzn.to/3i9RHhb
Su Macrolibrarsi: https://www.macrolibrarsi.it/search/?search3=chakra&pn=2707

 

Libri per approfondire

Lascia un commento

L'attivazione dei cookie agevola la navigazione sul Web. I cookie sono file creati dai siti web che hai visitato, che memorizzano informazioni, ad esempio la tua lingua preferita o i dati del profilo. Questo sito non fa uso di cookie a fini di profilazione. Sono presenti invece cookie di terze parti per l'integrazione con i social network. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. L'attivazione dei cookie agevola la navigazione sul Web. I cookie sono file creati dai siti web che hai visitato, che memorizzano informazioni, ad esempio la tua lingua preferita o i dati del profilo. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi