Creare la propria Realtà modificando Pensieri e Credenze

L’uomo é felice perché c’é il sole oppure c’é il sole perché l’uomo é felice?

Tutto nell’Universo é connesso!

Quando siamo convinti che una determinata cosa sia vera, le facciamo spazio nel nostro subconscio. Quando il subconscio la ritiene acquisita essa influenzerà i nostri pensieri, le nostre emozioni e di conseguenza la nostra vita.

Se io penso di essere ricco e me ne convinco, allora lo divento realmente. La stessa cosa vale se sono convinto di essere povero, smuovo delle energie nell’Universo che mi creano delle situazioni di povertà. Io dimostro nella realtà quello che penso nel mio intimo. Ciò non significa che quello che penso lo vivo nella realtà all’istante (cioè che se penso di essere povero allora lo divento subito) ma che pensando qualcosa dirigo la mia energia verso quella determinata situazione.

E’ il PENSIERO che crea la realtà, unito alle CONVINZIONI che sono profondamente radicate in noi ed alla CARICA EMOTIVA che immettiamo in quel pensiero. Quindi se il nostro pensiero crea la Realtà allora tutto ciò che ci accade nella vita lo dipende unicamente da noi!

C’é però da tenere in considerazione che il tempo tra il pensiero e la sua materializzazione nella realtà è comunque variabile. Visto che il Pensiero é energia (vibrazione), il tempo di realizzazione dipende dalla qualità della nostra vibrazione.

Il pensiero che manifesta la realtà é lento a causa della bassa vibrazione della massa. Più è elevata la vibrazione della forma fisica e più velocemente si manifesta un pensiero nella realtà. E come si eleva la vibrazione della forma fisica? Semplicemente eliminando da dentro di sé i pensieri con frequenze basse, ovvero tutti i pensieri negativi.

Tutta la materia è energia. Quindi anche i nostri corpi (forme fisiche) hanno una determinata vibrazione energetica, che varia da persona a persona. E questa dipende dai pensieri che abbiamo nel nostro intimo. Più elevati e puri sono i pensieri che si hanno dentro di sé, più elevata è la vibrazione corporea e maggiore è la capacità di creare la propria realtà.

I pensieri con vibrazione energetica più alta sono quelli che tendono al rispetto, all’amore, alla gioia, all’unità, cioè quei pensieri che ci fanno sentire “più lucenti”, che ci fanno sentire bene. Questi pensieri sono costituiti da vibrazioni energetiche più elevate di quelle momentanee. Cambiando i nostri pensieri, riusciamo anzitutto a cambiare il nostro approccio alle situazioni per poi, con il tempo, cambiare anche la Realtà che ci circonda.

Il primo passo quindi é quello di eliminare i pensieri bassi e negativi focalizzandoci invece sui pensieri che portano all’espansione e all’evoluzione. Dobbiamo rilasciare i pensieri limitanti, rimanendo comunque in un certo equilibrio, senza tuffarsi nell’illusione del “tutto bello, tutto facile!”.
Le sfide fanno parte della vita e ci aiutano a crescere ed imparare, facendoci evolvere. Senza contare che una volta superate danno una gioia immensa.

Vorrei aprire anche una parentesi sull’influenza genetica, ovvero il bagaglio che ci portiamo dietro dai nostri antenati.

Nel nostro DNA é registrata la vita di tutti i nostri antenati, dai genitori, ai nonni, ai bisnonni e così via. Il DNA è la nostra memoria storica ed essa contiene tutti i pensieri e le credenze dei nostri antenati.

Una delle funzioni del DNA è di permetterci di accedere alla saggezza ed esperienza dei nostri antenati in modo da evolvere. Ma per far questo dobbiamo “sintonizzarci” con loro.

Quando nasciamo é già presente nel nostro DNA un bagaglio di credenze che derivano dai nostri antenati e sono le stesse che i nostri genitori ci propongono quando siamo ancora piccoli e puri, aperti ad ogni influenza esterna, pronti ad assorbire ogni cosa.

Durante la crescita però abbiamo la possibilità, attraverso le esperienze che viviamo al di fuori della famiglia, di cambiare alcune credenze, a meno che queste non si siano radicate in noi.

Ad esempio, se un nostro antenato pensava al suicidio quando si trovava nella stessa vibrazione corporea in cui siamo noi in un determinato momento, allora anche noi se pensiamo al suicidio in quel momento tenderemo a manifestare nella realtà il suicidio, tanto più velocemente quanto è maggiore il numero di nostri antenati che hanno pensato al suicidio quando si trovavano a quella determinata vibrazione. Ma se noi non pensiamo al suicidio, allora il pensiero di suicidio che uno o più dei nostri antenati avevano a quella vibrazione non ci tocca minimamente.

Man mano che eleviamo le nostre vibrazioni corporee, date dalla tipologia e dalla qualità dei nostri pensieri, allora incorporiamo tutta la saggezza e la conoscenza che i nostri antenati avevano a vibrazioni uguali o inferiori a quella che abbiamo raggiunto noi in quel particolare momento. Ciò avviene attraverso il risveglio del DNA, cioè della memoria storica dei nostri antenati, che è rimasta sopita in noi fino ad allora.

Le azioni dei nostri antenati ci influenzano solo se noi aderiamo ai loro pensieri. Nessuno può influenzarci se non lo vogliamo.

Un pensiero possiamo osservarlo, dargli importanza, ritenendolo vero; in questo caso gli faremo spazio nel nostro subconscio dove diverrà credenza. Ed ogni volta che penseremo ad esso con una certa carica emotiva, contribuiremo a renderlo vivo nel mondo materiale!
Una volta capito questo, possiamo iniziare a creare il nostro futuro.

Laura Callegaro | crescitaspirituale.it

Laura Callegaro

Ho un nome ed un cognome, ma da qualche tempo sto cercando di non identificarmi più con esso. Alcuni penseranno che io sia impazzita. Eppure credo che tutti noi siamo qualcosa di più di un mero corpo umano. Sono fermamente convinta che tutti noi siamo ESSERI DI LUCE in continua trasformazione e che abbiamo la capacità di mutare e di far accadere ogni cosa con il nostro potere, che da troppo tempo abbiamo dimenticato. Alcuni lo chiamano FEDE, altri PENSIERO, altri ancora LEGGE DI ATTRAZIONE. Da poco ho capito la nostra vera essenza, ovvero che siamo esseri perfetti, creati da Dio\Creatore, con enormi capacità e siamo venuti su questo piano per fare ESPERIENZA. Così, sebbene io occupi il corpo (mi piace chiamarlo “computer biologico”) di Laura Callegaro, alias Lorecalle (e potrei chiamarmi in altri mille modi diversi) non sono nient’altro che pura Coscienza, come tutti voi. Ricordate che sebbene poche persone, a conoscenza di questo, vogliono che restiamo DIVISI, in realtà siamo parte del TUTTO. Siamo tutti CONNESSI tra noi. Ed è per questo che quando arriverà il tempo in cui raggiungeremo la MASSA CRITICA della COSCIENZA COLLETTIVA riusciremo a riappropriarci del nostro vero potere: la Libertà e l’Amore infinito.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

L'attivazione dei cookie agevola la navigazione sul Web. I cookie sono file creati dai siti web che hai visitato, che memorizzano informazioni, ad esempio la tua lingua preferita o i dati del profilo. Questo sito non fa uso di cookie a fini di profilazione. Sono presenti invece cookie di terze parti per l'integrazione con i social network. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. L'attivazione dei cookie agevola la navigazione sul Web. I cookie sono file creati dai siti web che hai visitato, che memorizzano informazioni, ad esempio la tua lingua preferita o i dati del profilo. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi